Insight Article Desktop Banner
 
 
2020 Outlook
  •  
gennaio 02, 2020
È tempo di vedere gli hedge fund con occhi diversi
Insight Video Mobile Banner
 
gennaio 02, 2020

È tempo di vedere gli hedge fund con occhi diversi


2020 Outlook

È tempo di vedere gli hedge fund con occhi diversi

Share Icon

gennaio 02, 2020

 
 

Dopo la protratta fase rialzista trainata dalle politiche accomodanti delle banche centrali, le azioni appaiono costose, i rendimenti obbligazionari ridotti e i differenziali creditizi esigui.Visto che i rendimenti promessi da azioni e obbligazioni sono tutt’altro che entusiasmanti, gli investitori possono andare in cerca di fonti alternative di rendimento prodotte dalla gestione attiva.Trattandosi della tipologia di gestione attiva meno soggetta a vincoli, gli hedge fund possono essere una valida fonte di rendimenti da gestione attiva, liberi dalle esposizioni di mercato involontarie che possono essere associate alle strategie long-only.

 
 

Posizionarsi sulla strada da percorrere

Il continuo braccio di ferro tra fondamentali e valutazioni ci induce a ritenere tuttora appropriato un posizionamento di mercato difensivo.Ciò nonostante, riteniamo che ci sia un più ampio insieme di opportunità per le strategie di hedge fund che puntano a conseguire un alpha idiosincratico concentrandosi sulla selezione dei titoli e sullo stretto controllo dei fattori di mercato.Tra questi figurano i fondi azionari long-short market neutral, le strategie opportunistiche di nicchia e altre strategie relative value, come quelle sull’obbligazionario.

In un contesto di incertezza geopolitica e di volatilità azionaria e obbligazionaria persistentemente bassa, anche le strategie con posizionamenti lunghi sulla volatilità e quelle imperniate sui “rischi estremi” possono offrire un profilo rischio/rendimento contrarian particolarmente vantaggioso.Come suggerisce il nome stesso, le strategie “long volatility” tendono a mostrare una correlazione positiva con la volatilità di mercato e negativa con le azioni su quasi tutti gli orizzonti temporali, generando rendimenti positivi nelle fasi di turbolenza dei mercati.Le strategie sui “rischi estremi” sono un sottoinsieme dell’universo long volatility caratterizzato da un’elevata convessità, ovvero una remunerazione in eccesso a fronte della variazione di una variabile sottostante, che si manifesta durante le forti impennate della volatilità o le fasi di correzione dei prezzi azionari.Queste strategie si caratterizzano per le posizioni opportunistiche e di copertura volte a generare rendimenti positivi durante i periodi di brusca flessione dei mercati.A nostro avviso, un portafoglio pensato in maniera intelligente può beneficiare di allocazioni ben calibrate a queste tipologie di strategie.

Pur riconoscendo ad alcune strategie di hedge fund specifiche l’indubbia capacità di mitigare il rischio di ribasso durante le fasi di debolezza e volatilità dei mercati, siamo anche consapevoli dei rendimenti deludenti archiviati di recente dal settore. Come sosteniamo da qualche tempo, crediamo che per gli investitori sia importante allargare le proprie vedute su ciò che gli hedge fund possono e devono offrire.Di fatto, guardando al 2020, continuiamo a pensare al modo migliore per ottimizzare le nostre allocazioni negli hedge fund.Investire nelle giuste strategie e nei giusti gestori rimane ovviamente importante, ma ci stiamo concentrando molto anche sulla ricalibratura delle nostre allocazioni per potenziarne le performance.Per investire in hedge fund nel 2020, è fondamentale concentrarsi non solo sul “dove” ma anche sul “come”.

 
 

Ottimizzare il modo in cui gli hedge fund generano rendimenti

Gli ultimi trend hanno reso più facile per chi investe in hedge fund disassemblare e riassemblare le componenti del rendimento al fine di potenziare le performance.(Figura 1) Nel dettaglio, hanno fornito ai grandi investitori hedge l’opportunità di controllare alcuni elementi di implementazione delle strategie, come gli obiettivi di volatilità e le restrizioni agli investimenti; la possibilità di sfruttare le proprie dimensioni per migliorare l’efficienza in termini operativi e di costo, soprattutto con gli investimenti in fase iniziale; infine, l’accesso a dati in tempo reale e la trasparenza sulle posizioni.

 
 
 
Figura 1: Componenti dei rendimenti degli hedge fund
insight-hedgefundsoutlook2020-IT-Chart
 

A solo scopo illustrativo.

 
 



Riteniamo che l’accesso a strutture d’investimento su misura sia essenziale per beneficiare di queste tendenze.Oggi, gli investitori possono accedere a una gamma sempre più ampia di strategie di hedge fund nell’ambito delle gestioni separate, laddove la proprietà dei portafogli è diretta e non avviene mediante posizioni mescolate a quelle di altri investitori.Grazie ai conti gestiti separati gli investitori, in quanto proprietari, esercitano un maggiore controllo sugli obiettivi di rendimento, volatilità ed esposizione, nonché sulle commissioni e sul grado di trasparenza, rispetto alle partecipazioni in accomandita offerte dai fondi comuni.Una volta, la capacità degli investitori di investire in più tipologie di strategie attraverso le gestioni separate era limitata.Risentiva poi del bias di selezione negativa, in quanto molti gestori di fondi hedge non volevano creare queste strutture.Oggi le cose sono molto cambiate: quasi tutti i gestori e gli investitori riconoscono l’evoluzione del settore e i vantaggi reciproci di queste strutture.Di fatto, gli investitori sono ora in grado di scegliere veicoli ad hoc per un’ampia gamma di strategie contenendo al minimo il bias di selezione.

Un altro sviluppo settoriale degno di nota riguarda la disponibilità dei dati.I progressi nel campo della raccolta, archiviazione e trasmissione dei dati consentono ai gestori di accedere a una quantità di dati senza precedenti.Inoltre, i gestori sono in grado di sintetizzarli in maniera più efficiente grazie all’intelligenza artificiale e al machine learning.In passato, ad esempio, i gestori cercavano di intuire dalle relazioni gli inventari quali fossero le dinamiche di offerta e domanda delle materie prime.Oggi possono visualizzare l’andamento del traffico e tracciare le consegne mediante immagini satellitari in tempo reale.La capacità di accedere a dati più numerosi e di maggiore qualità è diventata un elemento di differenziazione chiave e molti investitori danno la propria preferenza ai gestori specialistici che hanno inglobato le fonti dei dati all’interno delle loro procedure.

A nostro avviso, un’applicazione particolarmente interessante e pertinente della maggiore disponibilità di dati è il settore emergente delle analisi comportamentali.Un tempo, chi investiva in hedge fund non aveva un grande controllo sul comportamento dei gestori.La maggiore disponibilità di strumenti analitici avanzati consente agli investitori di comprendere meglio le tendenze sia consce che inconsce dei gestori di portafoglio.Ad esempio, nelle fasi di tensione dei mercati i gestori possono effettuare un numero eccessivo di transazioni o tendere a mantenere alcune tipologie di posizioni più a lungo di quanto dovrebbero.Gli investitori che hanno accesso a questi dati possono monitorare il rischio gestore in maniera più attiva.Inoltre, possono fornire riscontri in tempo reale per aiutare i gestori a migliorare i rispettivi processi d’investimento e di gestione del rischio, in ultima istanza migliorandone le performance.

Il nostro processo decisionale si è evoluto di pari passo con queste dinamiche settoriali.Ad esempio, vista la maggiore diffusione delle gestioni separate, ci concentriamo sempre più sull’acquisizione dei migliori talenti nel campo degli hedge fund nell’ambito di strutture personalizzate.Diventiamo padroni del nostro destino garantendo un rigoroso allineamento delle commissioni, specificando gli obiettivi di volatilità ed esposizione e incrementando l’“alpha strutturale”. Il tutto facendo leva sulle nostre dimensioni per conseguire efficienze operative e di costo del debito a livello di singole strutture che, cumulandosi, possono tradursi in notevoli risparmi per il portafoglio.Stiamo inoltre beneficiando del maggior flusso di dati a livello settoriale.Questo si riscontra nella nostra predilezione per gli specialisti long-short equity rispetto ai generalisti, in aree caratterizzate da dinamiche favorevoli di selezione dei titoli nelle quali l’esperienza degli operatori specializzati può dare i massimi frutti.

 

Conclusioni

Visti i rendimenti poco entusiasmanti offerti dalle classi d’attivo tradizionali, crediamo sia giunto il momento per gli investitori di guardare agli hedge fund con occhi diversi.Non stiamo cercando di indovinare quali strategie di hedge fund conseguiranno i risultati migliori nei prossimi mesi.Piuttosto, siamo concentrati sul controllo degli esiti dei nostri investimenti calibrando tutte le leve a nostra disposizione, a livello sia strutturale che informativo.Riteniamo che strutture migliori e dati migliori possano condurre a risultati d’investimento migliori.

 
mark.van.der.zwan
Chief Investment Officer and Head of the AIP Hedge Fund Team
AIP Hedge Fund Team
 
 
 
 

I giudizi e le opinioni espressi nella presente sono unicamente quelli dell’autore alla data di redazione, possono variare in qualsiasi momento a causa di cambiamenti delle condizioni economiche o di mercato, non verranno aggiornati o integrati a decorrere dalla data di pubblicazione e potrebbero non realizzarsi.Le opinioni espresse nella presente non riflettono i giudizi di tutti i dipendenti con mansioni di investimento di Morgan Stanley Investment Management Inc. (MSIM) né le opinioni di Morgan Stanley nel suo complesso e potrebbero non trovare riscontro in tutte le strategie e in tutti i prodotti offerti da Morgan Stanley o dalle sue affiliate.

Alcune delle informazioni qui contenute si basano su giudizi e opinioni ovvero su dati ottenuti da una o più fonti terze.Pur ritenendo attendibili tali fonti, MSIM non ha verificato in maniera indipendente tali informazioni, pertanto non rilascia alcuna garanzia in merito all’accuratezza, alla completezza, alla correttezza, all’attendibilità o all’idoneità di tali informazioni.L’autore delle presente pubblicazione, MSIM, le affiliate di MSIM e i rispettivi amministratori, funzionari, membri, dipendenti, soci accomandatari e accomandanti, azionisti, sponsor, dirigenti, fiduciari, agenti, consulenti, rappresentanti, successori ed eredi declinano qualsiasi responsabilità derivante da o in relazione a (i) l’uso, la divulgazione o la ricezione da parte di persone fisiche o giuridiche delle informazioni qui riportate, ovvero (ii) l’accuratezza, completezza, correttezza, attendibilità o idoneità vera o presunta di dette informazioni.

Determinate informazioni di cui alla presente costituiscono dichiarazioni previsionali, identificabili dall’uso di termini come “può”, “potrà”, “dovrebbe”, “si prevede”, “si anticipa”, “si stima”, “intende”, “continua” o “ritiene” (o le forme negative degli stessi), altre varianti dei medesimi o termini equivalenti.A causa di alcuni rischi e incertezze, gli eventi o i risultati effettivi potrebbero discostarsi anche sensibilmente da quelli riportati o contemplati in tali dichiarazioni previsionali.Non viene fornita alcuna garanzia circa i risultati futuri o tali dichiarazioni previsionali.

I rendimenti passati non sono un indicatore né una garanzia di risultati futuri equiparabili.

Il presente documento è stato redatto a solo scopo informativo e non costituisce una raccomandazione, un’offerta o una sollecitazione di un’offerta per l’acquisto o la vendita di alcun titolo o strumento né per la partecipazione a strategie di trading o ad altre strategie di investimento.

Per decidere se investire in strumenti alternativi è necessario fare riferimento alla documentazione d’offerta del fondo in questione, che descrive in maniera esaustiva i rischi e le considerazioni specifici associati a un dato investimento alternativo.

Gli investimenti alternativi hanno carattere speculativo e comportano un elevato livello di rischio.Gli investitori possono perdere la totalità o una quota consistente del proprio investimento.Gli investimenti alternativi sono adatti solo agli investitori di lungo termine disposti a rinunciare alla liquidità e a mettere a rischio il capitale per un periodo di tempo indefinito.

Di norma gli investimenti alternativi sono estremamente illiquidi giacché non esiste un mercato secondario per i fondi privati e potrebbero vigere restrizioni sui rimborsi o sulla cessione o altre forme di trasferimento degli investimenti nei fondi privati.

Gli investimenti alternativi spesso ricorrono alla leva finanziaria e <d altre pratiche speculative suscettibili di incrementare la volatilità e il rischio di perdita.

Di regola, gli investimenti alternativi applicano commissioni e spese più elevate rispetto ad altri veicoli d’investimento e tali commissioni e spese avranno l’effetto di abbassare i rendimenti conseguiti dagli investitori.

Spesso i fondi di fondi hanno strutture commissionali più elevate rispetto ai fondi monogestore in virtù del livello aggiuntivo di commissioni.

I fondi di investimento alternativi sono perlopiù non regolamentati, non sono soggetti ai medesimi requisiti normativi dei fondi comuni e non sono tenuti a fornire agli investitori quotazioni periodiche o informazioni relative alle valutazioni.

Le strategie di investimento descritte nelle pagine precedenti possono non essere adatte alle Sue circostanze specifiche; pertanto, La preghiamo di rivolgersi ai Suoi consulenti fiscali, legali o di altro tipo, prima di effettuare una transazione nonché su base continuativa per appurare tale idoneità.

Morgan Stanley non fornisce servizi di consulenza fiscale ai clienti.Il presente materiale non è stato scritto né pensato per essere utilizzato, e di fatto non può essere utilizzato, dai contribuenti allo scopo di evitare sanzioni amministrative che potrebbero essere comminate ai sensi delle leggi fiscali federali degli Stati Uniti.Le leggi fiscali federali e governative sono complesse e in costante evoluzione.Si raccomanda ai clienti di consultare sempre un professionista legale o fiscale per ricevere informazioni sulla propria situazione personale.

Le informazioni contenute nella presente non possono essere riprodotte né distribuite.Il presente documento è destinato e sarà distribuito solo ai soggetti residenti nelle giurisdizioni in cui la sua distribuzione o disponibilità non sia vietata dalle leggi e normative vigenti.

I dati relativi agli indici vengono forniti a soli scopi illustrativi.Gli indici non includono spese, commissioni né oneri di vendita, che ridurrebbero la performance.Gli indici non sono gestiti e non possono essere considerati investimenti.Non è possibile investire direttamente in un indice.

È frequente l’utilizzo degli indici HFRI, benché tali indici presentino dei limiti (alcuni dei quali comuni anche ad atri indici di largo utilizzo).Tra questi figurano il bias di sopravvivenza (i rendimenti degli indici potrebbero non essere rappresentativi di tutti gli hedge fund nell’universo a causa della tendenza dei fondi meno performanti ad uscire dall’indice); l’eterogeneità (non tutti gli hedge fund sono simili o comparabili e l’indice potrebbe non riflettere accuratamente la performance di uno degli stili descritti); infine, la limitatezza dei dati (molti hedge fund non comunicano dati agli indici e gli indici possono omettere alcuni fondi, la cui inclusione potrebbe incidere in maniera significativa sulle performance riportate).Gli indici HFRI si basano su dati comunicati volontariamente dai gestori degli hedge fund che decidono su base discrezionale a intervalli di tempo non regolari se fornire o meno, o continuare a fornire, informazioni ad HFR Asset Management, L.L.C. I risultati dei fondi che cessano la propria attività vengono inclusi nell’indice fino alla data di cessazione.Pertanto, questi indici potrebbero non rappresentare in maniera completa o accurata l’universo degli hedge fund e presentare diversi tipi di distorsioni.

DISTRIBUZIONE

Il presente documento è destinato e sarà distribuito solo ai soggetti residenti nelle giurisdizioni in cui la sua distribuzione o disponibilità non sia vietata dalle leggi e normative vigenti.

Regno Unito – Morgan Stanley Investment Management Limited è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority.Registrata in Inghilterra.N. di registrazione: 1981121.Sede legale: 25 Cabot Square, Canary Wharf, London E14 4QA, autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority. Dubai –Morgan Stanley Investment Management Limited (Representative Office, Unit Precinct 3-7th Floor-Unit 701 and 702, Level 7, Gate Precinct Building 3, Dubai International Financial Centre, Dubai, 506501, Emirati Arabi Uniti. Telefono: +97 (0)14 709 7158). Germania – Morgan Stanley Investment Management Limited Niederlassung Deutschland Junghofstrasse 13-15 60311 Francoforte, Germania (Gattung: Zweigniederlassung (FDI) gem. § 53b KWG). Italia – Morgan Stanley Investment Management Limited, Milan Branch (Sede Secondaria di Milano) è una filiale di Morgan Stanley Investment Management Limited, una società registrata nel Regno Unito, autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority (FCA), con sede legale a 25 Cabot Square, Canary Wharf, London E14 4QA. Morgan Stanley Investment Management Limited Milan Branch (Sede Secondaria di Milano) con sede in Palazzo Serbelloni, Corso Venezia 16, 20121 Milano, Italia, registrata in Italia con codice fiscale e P. IVA 08829360968. Paesi Bassi – Morgan Stanley Investment Management, Rembrandt Tower, 11th Floor Amstelplein 1 1096HA, Paesi Bassi.Telefono:31 2-0462-1300.Morgan Stanley Investment Management è una filiale di Morgan Stanley Investment Management Limited. Morgan Stanley Investment Management Limited è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority nel Regno Unito. Svizzera – Morgan Stanley & Co. International plc, London, Zurich Branch.Autorizzata e regolamentata dall’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (“FINMA”). Iscritta al Registro di commercio di Zurigo CHE-115.415.770.Sede legale:Beethovenstrasse 33, 8002 Zurigo, Svizzera, telefono +41 (0) 44 588 1000.Facsimile Fax: +41(0)44 588 1074.

NON GARANTITO DALLA FDIC | PRIVO DI GARANZIA BANCARIA | RISCHIO DI PERDITA DEL CAPITALE | NON GARANTITO DA ALCUN ENTE FEDERALE | NON È UN DEPOSITO

Hong Kong – Il presente documento è stato pubblicato da Morgan Stanley Asia Limited per essere utilizzato a Hong Kong e reso disponibile esclusivamente ai “professional investor” (investitori professionali) ai sensi delle definizioni contenute nella Securities and Futures Ordinance di Hong Kong (Cap 571).Il suo contenuto non è stato verificato o approvato da alcuna autorità di vigilanza, ivi compresa la Securities and Futures Commission di Hong Kong. Di conseguenza, fatte salve le esenzioni eventualmente previste dalle leggi applicabili, questo documento non può essere pubblicato, diffuso, distribuito, indirizzato o reso disponibile al pubblico a Hong Kong. Singapore – Il presente documento non deve essere considerato come un invito a sottoscrivere o ad acquistare, direttamente o indirettamente, destinato al pubblico o a qualsiasi soggetto di Singapore che non sia (i) un “institutional investor” ai sensi della Section 304 del Securities and Futures Act, Chapter 289 di Singapore (“SFA”), (ii) una “relevant person” (che comprende un investitore accreditato) ai sensi della Section 305 dell’SFA, fermo restando che anche in questi casi la distribuzione viene effettuata nel rispetto delle condizioni specificate dalla Section 305 dell’SFA o (iii) altri soggetti, in conformità e nel rispetto delle condizioni di qualsiasi altra disposizione applicabile emanata dall’SFA. Australia – La presente pubblicazione è diffusa in Australia da Morgan Stanley Investment Management (Australia) Pty Limited ACN:122040037, AFSL No. 314182, che si assume la responsabilità dei relativi contenuti. Questa pubblicazione e l’accesso alla stessa sono destinati unicamente ai “wholesale client” conformemente alla definizione dell’Australian Corporations Act.

Giappone – Il presente documento è destinato ai soli investitori professionali e viene diffuso o distribuito unicamente a scopi informativi.Per i destinatari che non siano investitori professionali, il presente documento viene fornito in relazione alle attività di Morgan Stanley Investment Management (Japan) Co., Ltd. (“MSIMJ”) concernenti i mandati di gestione discrezionale degli investimenti (“IMA”) e i mandati di consulenza di investimento (“IAA”)e non costituisce una raccomandazione o sollecitazione di transazioni od offerte relative a uno strumento finanziario specifico.In base ai mandati discrezionali di gestione degli investimenti, il cliente stabilisce le politiche di gestione di base in anticipo e incarica MSIMJ di prendere tutte le decisioni di investimento sulla base di un’analisi del valore e di altri fattori inerenti ai titoli e MSIMJ accetta tale incarico.Il cliente delega a MSIMJ i poteri necessari per effettuare gli investimenti.MSIMJ esercita tali poteri delegati sulla base delle decisioni d’investimento prese da MSIMJ e il cliente non impartisce istruzioni individuali.Tutti gli utili e le perdite degli investimenti spettano ai clienti; il capitale iniziale non è garantito.Si raccomanda di valutare gli obiettivi d’investimento e le tipologie di rischio prima di effettuare un investimento.La commissione applicabile ai mandati discrezionali di gestione o di consulenza di investimento si basa sul valore degli attivi in questione moltiplicato per una determinata aliquota (il limite massimo è il 2,16% annuo inclusivo d’imposta), calcolata proporzionalmente alla durata del periodo contrattuale.Alcune strategie sono soggette a una commissione condizionata (contingency fee) in aggiunta a quella sopra menzionata.Potrebbero essere applicati altri oneri indiretti, come ad esempio le commissioni di intermediazione per l’acquisto di titoli inglobati in altri strumenti.Poiché questi oneri e spese variano a seconda delle condizioni contrattuali e di altri fattori, MSIMJ non è in grado di illustrare in anticipo aliquote, limiti massimi, ecc.Si raccomanda a tutti i clienti di leggere attentamente la documentazione fornita in vista della stipula del contratto prima di sottoscriverne uno.Il presente documento è distribuito in Giappone da MSIMJ, n. registrazione 410 (Director of Kanto Local Finance Bureau (Financial Instruments Firms)), aderente a: The Investment Trusts Association, Giappone, Japan Investment Advisers Association e Type II Financial Instruments Firms Association.

NOTA INFORMATIVA

EMEA – La presente comunicazione di marketing è stata pubblicata da Morgan Stanley Investment Management Limited (“MSIM”).Società autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority.Registrata in Inghilterra con il n. 1981121.Sede legale: 25 Cabot Square, Canary Wharf, London E14 4QA.

Tutti gli indici cui si fa riferimento nel presente documento sono proprietà intellettuale (inclusi i marchi commerciali registrati) dei rispettivi licenzianti.Eventuali prodotti basati su un indice non sono in alcun modo sponsorizzati, approvati, venduti o promossi dal rispettivo licenziante e il licenziante declina ogni responsabilità in merito.

Le informazioni contenute nella presente comunicazione non costituiscono una raccomandazione di ricerca o una “ricerca in materia di investimenti” e sono classificate come “Comunicazione di marketing” ai sensi delle normative europee e svizzere applicabili.Pertanto questa comunicazione di marketing (a) non è stata predisposta in conformità a requisiti di legge tesi a promuovere l’indipendenza della ricerca in materia di investimenti e (b) non è soggetta ad alcun divieto di negoziazione prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti.

MSIM non ha autorizzato gli intermediari finanziari a utilizzare e distribuire il presente documento, a meno che tale utilizzo e distribuzione avvengano in conformità alle leggi e normative vigenti.MSIM non può essere ritenuta responsabile e declina ogni responsabilità in merito all’utilizzo proprio o improprio del presente documento da parte degli intermediari finanziari.Per i soggetti incaricati del collocamento dei comparti di Morgan Stanley Investment Funds, non tutti i comparti e non tutte le azioni dei comparti potrebbero essere disponibili per la distribuzione.Si invita a consultare il contratto di collocamento per ulteriori dettagli in merito prima di inoltrare informazioni sui comparti ai propri clienti.

Il presente documento non può essere riprodotto, copiato o trasmesso, integralmente o in parte, e i suoi contenuti non possono essere divulgati a terzi senza l’esplicito consenso scritto di MSIM.Tutte le informazioni di cui al presente documento sono informazioni proprietarie tutelate dalla legge sul diritto d’autore.

Morgan Stanley Investment Management è la divisione di asset management di Morgan Stanley.

Il presente documento potrebbe essere stato tradotto in altre lingue.La versione originale in lingua inglese è quella predominante.In caso di discrepanze tra la versione inglese e quella in altre lingue del presente documento, farà fede la versione inglese.

Morgan Stanley Investment Management è la divisione di asset management di Morgan Stanley.

 

Prima di procedere è necessario leggere attentamente tutti i Termini e le Condizioni che illustrano i vincoli legali e normativi che regolano la divulgazione delle informazioni relative ai prodotti di investimento Morgan Stanley Investment Management.

È possibile che i servizi illustrati in questo sito Web non siano disponibili in tutte le giurisdizioni o a qualsiasi persona. Per ulteriori informazioni, si rimanda alle condizioni d'uso.


Privacy e cookie    •    Istruzioni per l'uso

©  Morgan Stanley. Diritti riservati.