Insight Article Desktop Banner
 
 
Global Equity Observer
  •  
febbraio 24, 2021

Insta-engagement

Insight Video Mobile Banner
 
febbraio 24, 2021

Insta-engagement


Global Equity Observer

Insta-engagement

Share Icon

febbraio 24, 2021

 
 

Un impegno efficace necessita di tempo. Aspettarsi risultati istantanei da un’attività di engagement è tanto insensato quanto attendersi una generazione immediata di alpha. Oltre a ricercare una crescita stabile e coerente nelle aziende in cui investiamo, valorizziamo anche un miglioramento stabile e coerente del loro approccio rispetto alle tematiche ambientali, sociali e di governance (ESG), che prenda le distanze da variazioni tattiche delle politiche aziendali tese a soddisfare appetiti di breve termine e a spuntare qualche casella.

 
 

Come team, interagiamo con i dirigenti aziendali e i loro consigli di amministrazione da oltre 20 anni. Negli ultimi anni le nostre attività di engagement sono diventate più strutturate e si sono concentrate sull’apertura di un duplice tavolo di discussione: da un lato i dirigenti e dall’altro i responsabili della sostenibilità delle società in portafoglio. Queste attività di coinvolgimento ci hanno fornito informazioni utili, in particolare rispetto alle risposte e alle priorità societarie nel corso della pandemia. Inoltre, siamo diventati più sistematici circa l’elemento cruciale degli incentivi per il management, creando il nostro modello proprietario Pay X-Ray (la "radiografia retributiva"). Il Pay X-Ray ci consente di operare un confronto migliore tra i piani retributivi delle società e informa le nostre decisioni di voto. Nel 2020 abbiamo votato a sfavore delle proposte del management nel 30% delle risoluzioni relative alle retribuzioni. In molti di questi casi, il nostro orientamento è stato in disaccordo con quello dell'ISS, che ha sostenuto il management.

Le nostre iniziative di coinvolgimento sono sostenute dalle nostre posizioni di lungo termine e di entità rilevante nelle aziende detenute in portafoglio. Questa tipologia di accesso ci rende meno dipendenti dalle notizie presentate in occasione delle assemblee generali annuali e degli eventi per gli investitori. Le domande più difficili le teniamo per gli incontri privati, non per il podio o la stampa. A nostro avviso, porre le domande giuste nel modo giusto ci mette in buona luce e ci consente di fare la differenza e portare avanti il nostro piano di engagement programmatico. Tuttavia, per noi votare contro il management non è un problema, come dimostra il fatto che nel 2020 abbiamo supportato il 68% delle proposte provenienti dagli azionisti.

Con il telelavoro, gestori patrimoniali e società hanno dovuto abituarsi ad attività di engagement digitali e in videoconferenza. In generale, le aziende si sono mostrate attente alle nostre richieste durante il lockdown. Nel 2020 abbiamo tenuto 369 riunioni, e in 205 di queste abbiamo incluso impegni ESG su temi che spaziano dalla decarbonizzazione, la diversità e la sicurezza dei dati alle questioni inerenti alla catena produttiva, dal fast fashion ai semiconduttori. Non vediamo l’ora di poter incontrare le aziende faccia a faccia non appena sarà possibile.

Nel quarto trimestre 2020 le discussioni con le società hanno riguardato gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2, la deforestazione, la diversità e l’inclusione, il controllo del rischio legati ai consigli di amministrazione e la sicurezza. Ad esempio:

  • Nel caso di Reckitt Benckiser, abbiamo cercato di capire come pensano di raggiungere l’impegno della neutralità climatica entro il 2040 assunto di recente. Abbiamo trovato incoraggianti le politiche e le iniziative legate all’olio di palma.
  • Con Procter & Gamble abbiamo parlato a fondo di deforestazione per capire le loro iniziative nel campo dell’approvvigionamento sostenibile dei prodotti cartacei. Hanno adottato alcune misure concrete, ma abbiamo votato a favore della risoluzione degli azionisti che chiedeva un miglioramento delle prassi informative.
  • Le nostre discussioni con Baxter International si sono concentrate sulla sicurezza dei prodotti, visti i timori sorti in passato. L’azienda si prefigge di collocarsi nel quartile superiore della sicurezza nel gruppo di aziende globali e ha ridotto in misura soddisfacente i reclami grazie al miglioramento delle ispezioni. Abbiamo esaminato anche gli indici di diversità e inclusione e incoraggiato l’azienda e divulgare il divario retributivo di genere. Riteniamo che Baxter stia compiendo dei passi avanti e continueremo a monitorare la situazione.

Vi invitiamo ad approfondire e a conoscere le altre iniziative di engagement che portiamo avanti attraverso la nostra newsletter semestrale Engage, disponibile alla sezione www.morganstanley.com/im.

Quali sono le opinioni che contano? Mai domanda fu più calzante. Benché tutti gli stakeholder contino, i ricavi partono dal cliente. Qualsiasi timore significativo relativo al cliente deve essere in cima alle priorità del management. Su tale premessa, va fatta assoluta chiarezza sui principi, sulle priorità e sui valori dell’impresa. Per i nostri portafogli globali, a bassa intensità di carbonio e di alta qualità prestiamo particolare attenzione agli sforzi tesi a conseguire la neutralità climatica o una bassa impronta di carbonio.

Ma siamo anche pragmatici. Siamo consapevoli che i problemi globali potrebbero richiedere soluzioni collaborative per accelerare i progressi. Il sostegno che MSIM fornisce da gennaio 2020 all’iniziativa dei gestori One Planet Summit, che mira a dare impulso alla comprensione dei rischi e delle opportunità legati al clima nei portafogli d’investimento di lungo termine, è un esempio perfettamente calzante. Nel rapporto annuale 2020 sull’investimento responsabile delle Nazioni Unite, MSIM ha ottenuto un giudizio “A” su tutti i moduli e un giudizio “A+” nella categoria azioni quotate sia per l’azionariato attivo che per l’integrazione, un risultato che ci rende assolutamente orgogliosi.

Ora che le aziende cominciano a uscire dalla crisi, riprenderemo a porre le domande più difficili. Molte di queste domande riguardano singole società o settori (la plastica nel caso dei beni di consumo primari, la sicurezza dei prodotti in campo sanitario o la sicurezza dei dati in quello informatico), ma vi sono alcuni temi di più ampio respiro che emergono dalla crisi:

  • Cosa abbiamo imparato dalla pandemia? In che modo le aziende hanno modificato il loro atteggiamento nei confronti del rischio a causa della crisi?
  • La filiera produttiva sarà uguale o diversa rispetto a prima della pandemia? La società ha accettato di assumersi la responsabilità della sua filiera produttiva – dalla salute e dalla sicurezza del personale alla riorganizzazione degli approvvigionamenti?
  • In che modo cambieranno le decisioni di allocazione del capitale e di bilancio?
  • Le decisioni retributive sono state condizionate dallo shock inferto dalla pandemia? Il consiglio di amministrazione prenderà in considerazione eventuali aumenti di capitale, tagli dei dividendi o sussidi governativi?
  • Com’è posizionata la società è in vista di una nuova era caratterizzata da un maggior intervento pubblico? Esiste un’esposizione rilevante ai regimi fiscali che potrebbero essere introdotti?
  • In che modo la società percepisce l’impatto del telelavoro sull’innovazione o la sicurezza dei prodotti, o stabilisce le priorità su temi quali la diversità di genere e razziale in un contesto economico più complesso?
  • In che modo le aziende ricercano il giusto equilibrio tra la richiesta crescente di sostenibilità e i rendimenti di lungo termine sul capitale operativo impiegato?

A livello globale, la richiesta di maggiore trasparenza e divulgazione delle attività delle aziende e dei gestori dei fondi, nonché di rapporti di portafoglio esaustivi, si sta facendo strada all’interno delle associazioni di categoria e degli organi di regolamentazione. Nell’affrontare il nostro cammino ESG, riteniamo sia doveroso astenersi da approcci meramente formali e adottare invece rigore negli investimenti, concentrandosi sui titoli migliori e su attività di engagement rilevanti, significative e di lungo termine.

 
 

Considerazioni sui rischi

Non vi è alcuna garanzia che l’obiettivo d’investimento del portafoglio sarà raggiunto. I portafogli sono esposti al rischio di mercato, ovvero la possibilità che il valore di mercato dei titoli detenuti dal portafoglio diminuisca. I valori di mercato possono cambiare quotidianamente a causa di eventi economici e di altro tipo (ad es. catastrofi naturali, crisi sanitarie, terrorismo, conflitti e disordini sociali) che influenzano i mercati, i Paesi, le aziende o i governi. È difficile prevedere le tempistiche, la durata e i potenziali effetti negativi (ad esempio la liquidità del portafoglio) degli eventi. Di conseguenza, l’investimento in questa strategia può comportare una perdita per l’investitore. Inoltre, la strategia può essere esposta ad alcuni rischi aggiuntivi. I mutamenti che investono l’economia mondiale, la spesa al consumo, la concorrenza, i fattori demografici, le preferenze dei consumatori, le norme varate dai governi e le condizioni economiche possono influire negativamente sulle società che operano su scala globale e produrre sulla strategia un impatto negativo maggiore rispetto a quello che si sarebbe avuto se il patrimonio fosse stato investito in un più ampio ventaglio di società. Le valutazioni dei titoli azionari tendono in genere a oscillare anche in risposta a eventi specifici in seno a una determinata società. Gli investimenti nei mercati esteri comportano rischi specifici, quali rischi di cambio, politici, economici e di mercato. I titoli delle società a bassa capitalizzazione comportano rischi particolari, come l’esiguità delle linee di prodotto, dei mercati e delle risorse finanziarie, e possono registrare una maggiore volatilità di mercato rispetto a quelli di società più consolidate di dimensioni maggiori. I rischi associati agli investimenti nei mercati emergenti sono maggiori di quelli associati agli investimenti nei mercati sviluppati esteri. I portafogli non diversificati spesso investono in un numero più ristretto di emittenti. Pertanto, le variazioni della situazione finanziaria o del valore di mercato di un singolo emittente possono causare una maggiore volatilità.

 
bruno.paulson
Managing Director
International Equity Team
 
laura.bottega
Managing Director
International Equity Team
 
 
Featured Funds
 
 
 
 
 

DISTRIBUZIONE

Questa comunicazione è destinata e sarà distribuita solo ai soggetti residenti nelle giurisdizioni dove la sua distribuzione o circolazione non siano vietate dalle leggi e normative vigenti.

Irlanda: MSIM Fund Management (Ireland) Limited. Sede legale: The Observatory, 7-11 Sir John Rogerson’s Quay, Dublin 2, D02 VC42, Irlanda. Società registrata in Irlanda come private company limited by shares con il numero 616661. MSIM Fund Management (Ireland) Limited è autorizzata e regolamentata dalla Banca Centrale d’Irlanda. Regno Unito: Morgan Stanley Investment Management Limited è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority. Registrata in Inghilterra. N. di registrazione: 1981121. Sede legale: 25 Cabot Square, Canary Wharf, London E14 4QA, autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority. Dubai: Morgan Stanley Investment Management Limited (Representative Office, Unit Precinct 3-7th Floor-Unit 701 and 702, Level 7, Gate Precinct Building 3, Dubai International Financial Centre, Dubai, 506501, Emirati Arabi Uniti.. Telefono: +97 (0)14 709 7158). Germania: MSIM Fund Management (Ireland) Limited Niederlassung Deutschland, Grosse Gallusstrasse 18, 60312 Francoforte sul Meno, Germania (Gattung: Zweigniederlassung (FDI) gem. § 53b KWG). Italia – MSIM Fund Management (Ireland) Limited, Milan Branch (Sede Secondaria di Milano) è una filiale di MSIM Fund Management (Irlanda) Limited, una società registrata in Irlanda, regolamentata dalla Central Bank of Ireland con sede legale in The Observatory, 7-11 Sir John Rogerson's Quay, Dublin 2, D02 VC42, Irlanda. MSIM Fund Management (Irlanda) Limited Milan Branch (Sede Secondaria di Milano) con sede in Palazzo Serbelloni, Corso Venezia 16, 20121 Milano, Italia, registrata in Italia con numero di società e P. IVA 11488280964. Paesi Bassi – MSIM Fund Management (Ireland) Limited, Rembrandt Tower, 11th Floor Amstelplein 1 1096HA, Paesi Bassi. Telefono: +31 2-0462-1300. Morgan Stanley Investment Management è una filiale di MSIM Fund Management (Ireland) Limited. MSIM Fund Management (Ireland) Limited è autorizzata e regolamentata dalla Banca Centrale d’Irlanda. Francia: MSIM Fund Management (Irlanda) Limited, Paris Branch (Sede Secondaria di Parigi) è una società registrata in Irlanda, regolamentata dalla Central Bank of Ireland e con sede legale in The Observatory, 7-11 Sir John Rogerson's Quay, Dublin 2, D02 VC42, Irlanda. MSIM Fund Management (Irlanda) Limited, Paris Branch (Sede Secondaria di Parigi) con sede legale in 61 rue Monceau 75008 Parigi, Francia, è registrata in Francia con numero di società 890 071 863 RCS. Spagna –MSIM Fund Management (Irlanda) Limited, Sucursal en España (Sede Secondaria per la Spagna) è una società registrata in Irlanda, regolamentata dalla Central Bank of Ireland e con sede legale in The Observatory, 7-11 Sir John Rogerson's Quay, Dublin 2, D02 VC42, Irlanda. MSIM Fund Management (Ireland) Limited, Sucursal en España con sede in Calle Serrano 55, 28006, Madrid, Spagna, è registrata in Spagna con codice di identificazione fiscale W0058820B.  Svizzera: Morgan Stanley & Co. International plc, London, Zurich Branch, autorizzata e regolamentata dall’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari ("FINMA"). Iscritta al Registro di commercio di Zurigo CHE-115.415.770. Sede legale: Beethovenstrasse 33, 8002 Zurigo, Svizzera, telefono +41 (0) 44 588 1000. Facsimile Fax: +41(0) 44 588 1074.

Stati Uniti

I conti a gestione separata potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori. I conti separati gestiti in base alla Strategia illustrata comprendono diversi valori mobiliari e potrebbero non replicare la performance di un indice. Si raccomanda di valutare attentamente gli obiettivi d’investimento, i rischi e i costi della Strategia prima di effettuare un investimento. È richiesto un livello patrimoniale minimo. Il modulo ADV, Parte 2, contiene informazioni importanti sul gestore degli investimenti.

Prima di investire si consiglia di valutare attentamente gli obiettivi d'investimento, i rischi, le commissioni e le spese dei comparti. I prospetti contengono queste e altre informazioni sui comparti. Una copia del prospetto può essere scaricata dal sito morganstanley.com/im o richiesta telefonando al numero +1-800-548-7786. Si prega di leggere attentamente il prospetto prima di investire.

Morgan Stanley Distribution, Inc. è il distributore dei comparti Morgan Stanley.

NON GARANTITO DALLA FDIC | PRIVO DI GARANZIA BANCARIA | RISCHIO DI PERDITA DEL CAPITALE | NON GARANTITO DA ALCUN ENTE FEDERALE | NON È UN DEPOSITO

Hong Kong – Il presente documento è stato pubblicato da Morgan Stanley Asia Limited per essere utilizzato a Hong Kong e reso disponibile esclusivamente ai “professional investor” (investitori professionali) ai sensi delle definizioni contenute nella Securities and Futures Ordinance di Hong Kong (Cap 571). Il suo contenuto non è stato verificato o approvato da alcuna autorità di vigilanza, ivi compresa la Securities and Futures Commission di Hong Kong. Di conseguenza, fatte salve le esenzioni eventualmente previste dalle leggi applicabili, questo documento non può essere pubblicato, diffuso, distribuito, indirizzato o reso disponibile al pubblico a Hong Kong. Singapore – Il presente documento non deve essere considerato come un invito a sottoscrivere o ad acquistare, direttamente o indirettamente, destinato al pubblico o a qualsiasi soggetto di Singapore che non sia (i) un “institutional investor” ai sensi della Section 304 del Securities and Futures Act, Chapter 289 di Singapore (“SFA”), (ii) una “relevant person” (che comprende un investitore accreditato) ai sensi della Section 305 dell’SFA, fermo restando che anche in questi casi la distribuzione viene effettuata nel rispetto delle condizioni specificate dalla Section 305 dell’SFA o (iii) altri soggetti, in conformità e nel rispetto delle condizioni di qualsiasi altra disposizione applicabile emanata dalla SFA. La presente pubblicazione non è stata esaminata dalla Monetary Authority of Singapore. Australia – La presente pubblicazione è diffusa in Australia da Morgan Stanley Investment Management (Australia) Pty Limited ACN: 122040037, AFSL n. 314182, che si assume la responsabilità del relativo contenuto. Questa pubblicazione e l’accesso alla stessa sono destinati unicamente ai “wholesale client” conformemente alla definizione dell’Australian Corporations Act.

BRASILE Il presente documento non costituisce un’offerta pubblica di titoli ai fini della normativa brasiliana vigente e pertanto non è stato né sarà registrato presso gli organi di vigilanza brasiliani (Comissão de Valores Mobiliários) né presso altre autorità governative brasiliane. Tutte le informazioni contenute nel presente documento sono riservate e ad uso esclusivo del destinatario e non possono essere trasmesse a terzi.

CILE. Né il Comparto né le partecipazioni nel Comparto sono registrati presso il Registro dei Titoli Esteri (Registro de Valores Extranjeros) o soggetti alla vigilanza della Commissione per il Mercato Finanziario (Comisión para el Mercado Financiero). Il presente documento e gli altri materiali relativi alle offerte di adesione al Comparto non costituiscono un’offerta pubblica né un invito a sottoscrivere o ad acquistare partecipazioni nel Comparto nella Repubblica del Cile, se non a singoli acquirenti identificati ai sensi dell’articolo 4 della legge cilena sui valori mobiliari (Ley del Mercado de Valores) (offerta non “rivolta al pubblico in generale né a un determinato settore o gruppo specifico di pubblico”).

COLOMBIA. Questo documento non costituisce un invito né un’offerta pubblica nella Repubblica di Colombia e non è disciplinato dalla legge colombiana. Le partecipazioni nel Comparto non sono state né saranno registrate presso il registro nazionale dei valori mobiliari e degli Emittenti (Registro Nacional de Valores y Emisores) tenuto dall’organo di vigilanza finanziaria colombiano (Superintendencia Financiera de Colombia) e non saranno quotate nella borsa colombiana (Bolsa de Valores de Colombia). Le partecipazioni nel Comparto vengono offerte in circostanze che non costituiscono un’offerta pubblica di titoli ai sensi delle leggi e delle normative colombiane vigenti in materia di valori mobiliari. L’offerta di partecipazioni nel Comparto è rivolta a meno di cento investitori specificamente designati. Di conseguenza, le partecipazioni nel Comparto non possono essere commercializzate, offerte, vendute o negoziate in Colombia, se non in circostanze che non costituiscono un’offerta pubblica di titoli ai sensi delle leggi e delle normative colombiane vigenti in materia di valori mobiliari. Questo documento viene fornito su richiesta del destinatario a scopo esclusivamente informativo e non costituisce una sollecitazione. Le partecipazioni nel Comparto non possono essere promosse o commercializzate in Colombia né ai residenti colombiani, eccetto il caso in cui tale promozione e tale commercializzazione siano effettuate nel rispetto del Decreto 2555 del 2010 e di altre norme e regolamenti applicabili relativi alla promozione di prodotti o servizi finanziari e relativi ai titoli esteri in Colombia.

Gli investitori colombiani idonei riconoscono che le partecipazioni nel Comparto (i) non sono prodotti finanziari, (ii) sono trasferibili solo in conformità alle condizioni dei documenti costitutivi del Comparto e (iii) non offrono alcuna protezione del capitale.

Gli investitori colombiani idonei riconoscono le leggi e le normative colombiane (in particolare, le normative in materia di valuta estera, titoli e imposte) applicabili a tutte le transazioni o gli investimenti effettuati in relazione a un investimento nel Comparto e dichiarano di essere gli unici responsabili del pieno rispetto di tali leggi e normative. Inoltre, gli investitori colombiani riconoscono e accettano che il Comparto non ha alcuna responsabilità, obbligazione o dovere in relazione ad alcun consenso, approvazione, presentazione, procedura, autorizzazione o permesso richiesti all’investitore né ad alcuna azione intrapresa o da intraprendere da parte dell’investitore relativamente all’offerta, alla vendita o alla consegna delle partecipazioni nel Comparto ai sensi della legge colombiana.

MESSICO. Qualsiasi potenziale acquirente di partecipazioni nel Comparto deve essere un investitore istituzionale (inversionista institucional) o un investitore qualificato (inversionista calificado) ai sensi della legge messicana sul mercato dei valori mobiliari (Ley del Mercado de Valores) (la “Legge sul mercato dei valori mobiliari”) e delle altre leggi messicane vigenti in materia.

Le partecipazioni nel Comparto non sono state né saranno registrate presso il registro nazionale dei titoli (Registro Nacional de Valores) tenuto dall’organo messicano di vigilanza bancaria e dei valori mobiliari (Comisión Nacional Bancaria y de Valores). Le partecipazioni nel Comparto non possono essere offerte o vendute in alcun modo negli Stati Uniti messicani, se non in circostanze che costituiscono un’offerta privata ai sensi dell’Articolo 8 della Legge sul mercato dei valori mobiliari e relative normative. Nessuna autorità di vigilanza messicana ha autorizzato o negato l’autorizzazione alle partecipazioni nel Comparto né deliberato in merito alla solvibilità del Comparto. Tutte le disposizioni vigenti della Legge sul mercato dei valori mobiliari devono essere rispettate in relazione a qualsiasi vendita, offerta o distribuzione delle partecipazioni nel Comparto, nonché intermediazione delle stesse, in, da o comunque riguardante il Messico, e qualsiasi rivendita delle partecipazioni nel Comparto all’interno del territorio messicano deve essere effettuata in modo da costituire un’offerta privata ai sensi dell’Articolo 8 della Legge sul mercato dei valori mobiliari e relativi regolamenti.

PERÙ. Le partecipazioni nel Comparto non sono state e non saranno registrate in Perù ai sensi del Decreto Legislativo 862: Ley de Fondos de Inversión y sus Sociedades Administradoras né ai sensi del Decreto Legislativo 861: Ley del Mercado de Valores (“Legge sul mercato dei valori mobiliari”) e vengono offerte esclusivamente a investitori istituzionali (definiti dall’articolo 8 della Legge sul mercato dei valori mobiliari) in virtù di un collocamento privato, ai sensi dell’articolo 5 della Legge sul mercato dei valori mobiliari. Le partecipazioni nel Comparto non sono state iscritte nel registro pubblico dei valori mobiliari (Registro Público del Mercado de Valores), tenuto dalla Superintendencia del Mercado de Valores, e l’offerta delle partecipazioni nel Comparto non è soggetta alla vigilanza di tale organismo. Qualsiasi cessione delle partecipazioni nel Comparto sarà soggetta alle limitazioni previste dalla Legge sul mercato dei valori mobiliari e dalle normative emanate ai sensi della stessa.

URUGUAY. L’offerta delle partecipazioni si configura come collocamento privato ai sensi dell’Articolo 2 della legge uruguaiana 18627. Le partecipazioni non verranno offerte o vendute al pubblico (privati o società) in Uruguay, se non in circostanze che non costituiscono un’offerta o distribuzione pubblica in una borsa valori riconosciuta ai sensi delle leggi e delle normative uruguayane. Né il Comparto né le partecipazioni sono o saranno registrate presso la Superintendencia de Servicios Financieros del Banco Central del Uruguay. Il Comparto corrisponde a un fondo d’investimento che non è regolamentato dalla legge uruguaiana 16774 del 27 settembre 1996 e successive modifiche.

Giappone: Il presente documento è destinato ai soli investitori professionali e viene diffuso o distribuito unicamente a scopi informativi. Per i destinatari che non siano investitori professionali, il presente documento viene fornito in relazione alle attività di Morgan Stanley Investment Management (Japan) Co., Ltd. (“MSIMJ”) concernenti i mandati di gestione discrezionale degli investimenti (“IMA”) e i mandati di consulenza di investimento (“IAA”) e non costituisce una raccomandazione o sollecitazione di transazioni od offerte relative a uno strumento finanziario specifico. In base ai mandati discrezionali di gestione degli investimenti, il cliente stabilisce le politiche di gestione di base in anticipo e incarica MSIMJ di prendere tutte le decisioni di investimento sulla base di un’analisi del valore e di altri fattori inerenti ai titoli e MSIMJ accetta tale incarico. Il cliente delega a MSIMJ i poteri necessari per effettuare gli investimenti. MSIMJ esercita tali poteri delegati sulla base delle decisioni d’investimento prese da MSIMJ e il cliente non impartisce istruzioni individuali. Tutti gli utili e le perdite degli investimenti spettano ai clienti; il capitale iniziale non è garantito. Si raccomanda di valutare gli obiettivi d’investimento e le tipologie di rischio prima di effettuare un investimento. La commissione applicabile ai mandati di gestione discrezionali o di consulenza d’investimento si basa sul valore degli attivi in questione moltiplicato per una determinata aliquota (il limite massimo è il 2,20% annuo inclusivo d’imposta), calcolata proporzionalmente alla durata del periodo contrattuale. Alcune strategie sono soggette a una commissione condizionata (contingency fee) in aggiunta a quella sopra menzionata. Potrebbero essere applicati altri oneri indiretti, come ad esempio le commissioni di intermediazione per l’acquisto di titoli inglobati in altri strumenti. Poiché questi oneri e spese variano a seconda delle condizioni contrattuali e di altri fattori, MSIMJ non è in grado di illustrare in anticipo aliquote, limiti massimi, ecc. Si raccomanda a tutti i clienti di leggere attentamente la documentazione fornita in vista della stipula del contratto prima di sottoscriverne uno. Il presente documento è distribuito in Giappone da MSIMJ, n. registrazione 410 (Director of Kanto Local Finance Bureau (Financial Instruments Firms)), membro di: Japan Securities Dealers Association, The Investment Trusts Association, Giappone, Japan Investment Advisers Association e Type II Financial Instruments Firms Association.

NOTA INFORMATIVA

EMEA – La presente comunicazione di marketing è stata pubblicata da MSIM Fund Management (Ireland) Limited. MSIM Fund Management (Ireland) Limited è autorizzata e regolamentata dalla Banca Centrale d’Irlanda. MSIM Fund Management (Ireland) Limited è una private company limited by shares di diritto irlandese, registrata con il numero 616661 e con sede legale in The Observatory, 7-11 Sir John Rogerson’s Quay, Dublin 2, D02 VC42,  Irlanda.

Poiché non è possibile garantire che le strategie d’investimento risultino efficaci in tutte le condizioni di mercato, ciascun investitore deve valutare la propria capacità di mantenere l’investimento nel lungo termine e in particolare durante le fasi di ribasso dei mercati. Prima di investire, si raccomanda agli investitori di esaminare attentamente i documenti d’offerta relativi alla strategia/al prodotto. Vi sono importanti differenze nel modo in cui la strategia viene realizzata nei singoli veicoli d’investimento.

I conti a gestione separata potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori. I conti separati gestiti in base alla Strategia illustrata comprendono diversi valori mobiliari e potrebbero non replicare la performance di un indice. Si raccomanda di valutare attentamente gli obiettivi d’investimento, i rischi e i costi della Strategia prima di effettuare un investimento.

Il presente documento è da intendersi come una comunicazione generale non imparziale, redatta esclusivamente a scopi informativi ed educativi, che non costituisce un’offerta o raccomandazione per l’acquisto o la vendita di valori mobiliari o l’adozione di una specifica strategia d’investimento. Le informazioni ivi contenute non tengono conto delle circostanze personali del singolo investitore e non rappresentano una consulenza d’investimento, né vanno in alcun modo interpretate quale consulenza fiscale, contabile, legale o normativa. A tal fine, nonché per conoscere le implicazioni fiscali di eventuali investimenti, si raccomanda agli investitori di rivolgersi a consulenti legali e finanziari indipendenti prima di prendere qualsiasi decisione d’investimento.

Ove non diversamente indicato nel presente documento, le opinioni e i giudizi espressi sono quelli del team di gestione del portafoglio, sono basati sui dati disponibili alla data di redazione e non in date future e non saranno aggiornati né altrimenti rivisti per riflettere informazioni resesi disponibili in un momento successivo o circostanze o modifiche sopraggiunte successivamente alla data di pubblicazione.

Le previsioni e/o stime fornite sono soggette a variazioni e potrebbero non realizzarsi. Le informazioni concernenti i rendimenti attesi e le prospettive di mercato si basano sulla ricerca, sull’analisi e sulle opinioni degli autori. Tali conclusioni sono di natura speculativa, potrebbero non realizzarsi e non intendono prevedere la performance futura di alcun prodotto specifico di Morgan Stanley Investment Management.

MSIM non ha autorizzato gli intermediari finanziari a utilizzare e distribuire il presente documento, a meno che tale utilizzo e distribuzione avvengano in conformità alle leggi e normative vigenti.

Inoltre, gli intermediari finanziari sono tenuti ad assicurarsi che le informazioni contenute nel presente documento siano adatte ai soggetti a cui trasmettono il presente documento alla luce delle circostanze e degli obiettivi di costoro. MSIM non può essere ritenuta responsabile e declina ogni responsabilità in merito all’utilizzo proprio o improprio del presente documento da parte degli intermediari finanziari.

Il presente documento non può essere riprodotto, copiato o trasmesso, integralmente o in parte, e i suoi contenuti non possono essere divulgati a terzi, senza l’esplicito consenso scritto di MSIM.

Tutte le informazioni di cui al presente documento sono proprietà intellettuale tutelata dalla legge sul diritto d’autore.

 

Prima di procedere è necessario leggere attentamente tutti i Termini e le Condizioni che illustrano i vincoli legali e normativi che regolano la divulgazione delle informazioni relative ai prodotti di investimento Morgan Stanley Investment Management.

È possibile che i servizi illustrati in questo sito Web non siano disponibili in tutte le giurisdizioni o a qualsiasi persona. Per ulteriori informazioni, si rimanda alle condizioni d'uso.


Privacy e cookie    •    Istruzioni per l'uso

©  Morgan Stanley. Diritti riservati.